logoBODONI

Buone Ferie

Lo shop va in vacanza!
Potrai fare i tuoi acquisti, li riceverai dopo il 22 di agosto.
Buone Ferie!

Umili in montagna: soldati, pastori e sherpa

CASTION Tre serate a tema dal 12 al 26 aprile organizzate dalla Pro loco con il Cai e il Ctg. Inizia Antonella Fornari

Tre serate organizzate dalla Pro Loco di Castion con la sezione del Cai di Belluno e il Ctg dedicate all’umiltà del vivere la montagna.

Aprirà la rassegna giovedì 12 aprile alle 21 nel Teatro San Gaetano a Castion, Antonella Fornari, alpinista e membro accademico del Gruppo italiano Scrittori di montagna, con un racconto ispirato dal suo ultimo libro “Rumore appena visibile di scarpe chiodate”, semifinalista al Premio Cortina d’Ampezzo 2011 e premio del Cinema Film Festival dell’Appennino.

I 3500 chilometri di strade camionabili e i circa 1700 di strade ferrate sono il frutto di un’immane fatica che ha coinvolto semplici soldati italiani. Il fascino dei panorami che si offrono a coloro che percorrono il Sentiero Bonacossa sui Cadini di Misurina acquisterà un valore particolare se ci si ricorderà che è stato scavato a mano dai nostri soldati.

L'antropologa Valentina De Marchi, protagonista della seconda serata in programma giovedì 19 aprile a Castoi nella sala del Cs Val Cicogna alle 20, conosce e sa raccontare il mondo dei pastori transumanti del Triveneto caratterizzato da un forte senso di identità e da una quotidiana fame d’erba. Grazie ad una lunga permanenza nel Kyrgyzstan porterà lo sguardo sugli altipiani del Thien Shan per scoprire anche la cultura nomade degli umili pastori di un mondo diverso.Durante la serata sarà possibile gustare, prenotando al 348/3609760, un capretto.

Chiuderà la rassegna, il 26 aprile a Cirvoi nella Sala della Cooperativa alle 21, il racconto del trekking intorno al Manaslu organizzato nel 2011 dalla Sezione “Francesco Terribile” del Cai di Belluno. Daniela Mangiola, operatore naturalistico e culturale, guiderà lo sguardo dello spettatore sugli affascinanti ambienti naturali attraversati, sui segni di una cultura antica, sui volti gentili della popolazione e sugli allegri sorrisi dei bambini, ma scruterà anche i piedi scalzi o mal coperti dei portatori nepalesi che sopportano fatiche inimmaginabili.

La serata è dedicata al progetto Rarahil Memorial School di Fausto De Stefani per la realizzazione di un ambulatorio medico dedicato all’accademico Giuliano De Marchi a Kirtipur.

Info: 348 3609763.